CHIESTO IL FALLIMENTO PER L' AREZZO CALCIO

Un’istanza di fallimento per l’Arezzo calcio è stata presentata da uno studio commerciale aretino, cessionario del credito derivante dal decreto ingiuntivo passato in giudicato di un’agenzia investigativa nei confronti della società. Della presentazione dell’istanza sono stati informati il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli, la Lega Pro, l’Associazione italiana calciatori, la società rappresentata al momento dal consorzio romano ‘Neos solution’ e l’azionariato popolare Orgoglio Amaranto in qualità di socio di minoranza.

La decisione del tribunale fallimentare dovrebbe arrivare entro trenta giorni. Intanto da lunedì previsto il via della procedura per verificare la possibilità di arrivare all’esercizio provvisorio della società.
E va citato in merito a questa storia tutta " italiana ", dove la lega pro impedisce ai giocatori dell' Arezzo di scioperare, ovviamente per non dare i tre punti a tavolino al Livorno, l' interessante editoriale di Amaranta.it, a firma del…

UN TURNO DI SQUALIFICA PER ALESSANDRO MARCHI

Ed il giudice sportivo ha comminato un turno di squalifica al centrocampista amaranto Alessandro Marchi , ammonito nella precedente gara interna con il Tuttocuoio. Marchi non potra' quindi essere a disposizione per la difficile trasferta del Garilli di Piacenza, contro una squadra emiliana che in caso di vittoria sul Livorno potrebbe davvero iniziare  a pensare al terzo posto in classifica. Livorno calcio, con la societa' in liquidazione, e va dato atto   a mister Foscarini di tenere in piedi tutto l' ambiente anche se i giocatori amaranto non vedono l' ora di rescindere i contratti e trovare altre squadre, perche' a Livorno non ci sono piu' programmi e prospettive da parte di questa dirigenza che ha deciso di ridurre o licenziare i suoi otto dipendenti.
GIANNI MASSONIGUS

Commenti